CAMPUS DI FORMAZIONE SPORTIVA

05-11 luglio 2020

Per gli STUDENTI del biennio e del triennio della SCUOLA SUPERIORE

Attività sportive

Referente e responsabile Mattia Savant Ros

Lezioni teorico/pratiche Hydro Speed

L'Hydrospeed è uno sport d'acqua viva nato in Francia verso la fine degli anni cinquanta come nuoto in acqua viva seguendo la corrente con l'ausilio di un'apposita tavoletta galleggiante.

"Se vi è una magia su questo pianeta, è contenuta nell'acqua" Cit. Loren Eiseley

Lezioni teorico/pratiche di Rafting

Il Rafting è una discesa fluviale su un particolare gommone, da 8/10 posti più una guida, inaffondabile e autosvuotante chiamato raft.

L'equipaggio governa l'imbarcazione tra le rapide grazie alle pagaie, mentre per la sicurezza sono previsti: muta in neoprene, casco, corda da lancio e giubbotto di aiuto al galleggiamento.

L'obiettivo è vivere un'avventura condivisa.

Un esperienza unica, ma non un'unica esperienza.

Parco Avventura

Un parco avventura, chiamato comunemente anche percorso acrobatico in altezza, è una tipologia di parco divertimenti, costituito da diversi percorsi aerei posti a varie altezze da terra che, con l'aiuto di liane, ponti tibetani, cavi (teleferiche), reti e passerelle, permettono di passare da un albero all'altro (o apposita struttura artificiale) in estrema sicurezza.

Lezioni teorico/pratiche di Acrobatica e Calisthenics

Acrobatica e Calisthenics sono le discipline del momento, hanno lo scopo di imparare a muovere il proprio corpo con estremo controllo ed efficacia all'interno di uno spazio, grazie a propedeutiche mirate.

Verranno studiati, da un punto di vista teorico i fattori fisici che permettono determinati movimenti come lo studio del baricentro, delle rotazioni e contro rotazioni, quali muscoli permettono determinati movimenti e come lavorano tra loro.

Paintball

Il paintball è un gioco di gruppo emozionante che ha lo scopo, nei casi più comuni, di eliminare gli avversari colpendoli con delle palline di gelatina (animale o vegetale), riempite di vernice, sparate mediante apposite attrezzature ad aria compressa chiamati marker (marcatori).

Questo sport viene regolarmente praticato anche a livello agonistico in competizioni, tornei e campionati in tutto il mondo. Le paintball sono totalmente biodegradabili, atossiche ed ecocompatibili.

Trekking (in concomitanza con il corso di Ecologia)

L'escursionismo è un'attività motoria basata sul camminare nel territorio lungo percorsi poco agevoli che tipicamente non possono essere percorsi con i mezzi di trasporto convenzionali.

"Fin dove il Cuore mi resse, arditamente mi spinsi.""

Corso di Ecologia

Corso "La natura svelata: a tu per tu con l'ambiente"
Docente Dott. Prof. Yuri Galletti
Argomenti del Corso

Il corso ha una durata di 10 ore e viene svolto quasi interamente all'aperto (8 ore su 10), passeggiando nei sentieri di Villeneuve e nei pressi del promontorio di Châtel-Argent. L'obiettivo è comprendere come funziona il nostro ambiente, rispettarlo ed imparare i princìpi e le leggi che lo dominano e lo regolano. Il fine secondario è capire le interazioni uomo-natura ed individuare alcune soluzioni per uno stile di vita sostenibile, sia individuale che di gruppo. La natura viene letteralmente indagata, cercando di scoprire i meccanismi che fanno funzionare, da milioni di anni, il pianeta che abitiamo. Queste attività didattiche, formative e divulgative sono svolte parallelamente a quelle sportive, con lo scopo di imparare facendo e sudando.

Di seguito sono elencati i 5 macro-argomenti affrontati durante questo corso. Tutte le attività sono itineranti e prevedono un trekking, ad eccezione dell'ultima che sarà svolta in aula.

  • I luoghi delle interazioni: gli habitat e le popolazioni. Vengono introdotti i concetti base dell'ecologia. Questa attività è itinerante e prevede alcune soste per capire ed indagare la natura circostante. Al termine della passeggiata viene svolta un'attività di gruppo per comprendere le interazioni tra l'uomo e l'ambiente e le relazione tra individui appartenenti alla stessa specie attraverso un gioco-simulazione.
  • Le risorse: cibo, acqua, luce. I fattori ambientali e i motori della vita. Questa attività prevede alcune misurazioni di parametri ambientali fisici e chimici. Sono utilizzati degli strumentini portatili per la misura di alcuni dati riguardanti sia il comparto atmosferico che acquatico. Al termine della passeggiata vengono analizzati e spiegati i dati raccolti.
  • Biodiversità: gli animali e le piante. Questa attività è itinerante e prevede il riconoscimento di alcune specie vegetali e animali. Viene inoltre messo in pratica il metodo scientifico, che inizia con l'osservazione, step fondamentale per capire come intraprendere un percorso di studio tecnico e di ricerca scientifica.
  • Ecologia del paesaggio: l'ambiente naturale e quello artificiale. E' un'attività sia di osservazione che pratica per capire le principali differenze tra ecosistema naturale ed ecosistema urbano. Al termine della passeggiata è previsa un'attività laboratoriale di gruppo con la realizzazione su carta di un vero e proprio ecosistema, sia presente che futuro.
  • Impatti antropici e mitigazioni: la nostra impronta ecologica. L'attività finale serve per relazionare in aula le cose osservate nei precedenti giorni. I ragazzi, divisi in gruppi, presentano i dati raccolti ed analizzati al resto del pubblico in una conferenza simulata. Si calcola l'impronta ecologica dei diversi gruppi, discutendo sui valori ottenuti. Alla fine si individuano le soluzioni per un futuro sostenibile, con la realizzazione di un cartello con alcune regole principali da rispettare e l'individuazione di uno slogan per una campagna di Citizen science.