Lettera del direttore - Campus MFS

Vai ai contenuti

Menu principale:

Campus monografico di Matematica
SCARICA IL PROGRAMMA
CAMPUS DI MATEMATICA
“TEORIA DEI GIOCHI E RETI NEURALI”
Per tutti gli Studenti del Biennio e del Triennio della Scuola Superiore

dal 12 al 14 Maggio 2017   -   Marina di Massa (MS)
   ________________________________________________________

LETTERA DEL DIRETTORE

Cari Studenti,
Sono lieto e onorato di proporvi un nuovo e coinvolgente Campus Scientifico tutto dedicato alla
Matematica e alle sue molteplici implicazioni con la Teoria dei Giochi e con gli studi più recenti sulle
Reti Neurali.
Una rete neurale artificiale definisce un modello matematico per la simulazione di una rete di
neuroni biologici (es. sistema nervoso umano), ed è finalizzata a simulare i molteplici aspetti del
comportamento e delle capacità del cervello umano, per esempio “l’elaborazione intelligente delle
informazioni”. Oltre ad avere un’elevata velocità di elaborazione, le reti neurali hanno la capacità di
imparare la soluzione da un determinato insieme di esempi. In molte applicazioni questo permette
di raggirare il bisogno di sviluppare un modello dei processi fisici alla base del problema, che spesso
può essere difficile, e a volte impossibile, da trovare.

La Teoria dei Giochi è una disciplina matematica relativamente recente. La sua nascita viene
convenzionalmente fissata con l’uscita del famoso libro di von Neumann - Morgenstern: “Theory of
Games and Economic Behavior”. Questo non vuol dire che prima del 1944 non ci siano stati
importanti contributi allo studio matematico dei giochi, ma il libro di von Neumann e Morgenstern
è il primo a proporre questo programma in maniera sistematica e soprattutto in relazione allo studio
delle scienze sociali. Ai giorni nostri l’interesse della teoria dei giochi risiede solo in parte nelle sue
pur molteplici e brillanti potenzialità applicative. La teoria dei giochi studia e analizza
le decisioni individuali di un soggetto in situazioni di conflitto o interazione strategica con altri
soggetti rivali. Queste decisioni sono guidate dall'esigenza di massimizzare un certo tipo di
guadagno, non necessariamente economico, di ciascun soggetto. Tipicamente, queste situazioni di
conflitto sono tali per cui le decisioni dell’uno possono influire sui risultati dell'altro e viceversa.
Alla realizzazione del Campus collaborerà anche la Federazione Italiana Gioco Go, tramite
l'associazione ToscanaGo.

"Il Go è uno dei grandi giochi tradizionali dell'umanità. Condivide questo stato con il
backgammon, con la famiglia dei giochi africani dell'awele e con le varie forme di scacchi giocate
sia in occidente che in oriente. Nato in Cina, divenne popolare tra la nobiltà e i letterati come gioco
di strategia e affinata metafora dell'equilibrio delle forze naturali. Diffusosi in Corea e in Giappone
come gioco prima elitario e poi di massa, proprio grazie ai crescenti contatti commerciali con
quest'ultima nazione, il Go nel 1800 iniziò ad essere conosciuto in occidente. Il Go è un gioco per due
giocatori, caratterizzato da regole molto semplici che danno origine ad una strategia
sorprendentemente complessa. Il Go è un gioco molto dinamico e le fasi della partita rispecchiano
l'andamento di un combattimento a larga scala; si parte con il consolidamento delle basi per poi
espandersi, ci sono battaglie, accerchiamenti e catture, scambi di territorio, invasioni e ritirate,
astuzie tattiche e decisioni strategiche, fino al consolidamento finale dei territori." (da www.figg.org)
Il Campus è organizzato dalla Scuola di Formazione Scientifica Luigi Lagrange di Torino e dal
Dipartimento di Matematica dell’Università degli Studi di Torino, in collaborazione con la
Federazione Italiana Gioco Go.
Colgo quindi l’occasione per esprimere la mia immensa gratitudine ai colleghi e ai docenti
universitari coinvolti e a tutti i collaboratori che con il loro lavoro e il loro impegno rendono possibile
la realizzazione di questo Campus.

Il CAMPUS di MATEMATICA: TEORIA DEI GIOCHI E RETI NEURALI si svolgerà tra le Alpi Apuane e il
Parco delle Cinque Terre, al confine tra Toscana e Liguria, e precisamente presso il Villaggio Torre
Marina a Marina di Massa.
Questa bella residenza è delimitata da 200 metri di spiaggia finissima ed è collocata al centro di un
parco di pini marittimi di oltre cinque ettari.
Rivolgo a tutti i voi, cari studenti delle Scuole Superiori, il mio personale invito a partecipare a questa
nuova edizione del nostro Campus dedicato alla TEORIA DEI GIOCHI e alle RETI NEURALI, dedicando
un fine settimana alla Scienza sia per potenziare la vostra preparazione in funzione di una futura
scelta universitaria, sia per completare la vostra formazione culturale scientifica, poiché
costantemente a contatto con docenti universitari, ricercatori e docenti di scuola superiore.
Sperando di potervi incontrare, colgo l’occasione per salutarvi con grande affetto!





                                                                                              Il Direttore del Campus MFS
                                                                                             prof. Michele Maoret
                                                                                                     

Torna ai contenuti | Torna al menu